Israele progetta la costruzione di 60,000 alloggi per coloni a Gerusalemme

Traduzione di una notizia del Palestinian Information Center

Le fonti mediatiche ebraiche hanno rivelato un piano strategico per l’occupazione della municipalità di Gerusalemme con l’intenzione, nei prossimi 20 anni, di costruire più di 60,000 nuovi alloggi.

Domenica, Maariv (quotidiano israeliano) ha affermato che i documenti della municipalità di Gerusalemme mostrano che delle 60,718 nuove unità residenziali, la maggior parte (53,000) verrà costruita nelle colonie a Gerusalemme Est.

Secondo il documento, la maggior parte del territorio necessario alla costruzione degli insediamenti appartiene a Gerusalemme Est.
24,000 unità sono state già approvate dalla commissione urbanistica e solo 3,500 di queste verranno costruite a Gerusalemme Ovest. Per altre 13,500 unità è stata già presentata una domanda che attende di essere approvata. Per altre 23,266 unità il progetto è in preparazione.

Secondo in dati contenuti nel documento, il terreno sul quale verranno costruite queste unità è nella zona Nord-est di Gerusalemme, come la colonia di Besgat Zeiv e quella di Nevieh Yacub e le periferie arabe di Beit Hanian e Shefat.

La costruzione di oltre 10,000 unità inizierà immediatamente, per la metà sono già state ottenute le concessioni edilizie mentre l’altra metà ancora aspetta l’autorizzazione.
Secondo la documentazione della municipalità, 10,934 unità verranno costruite a Silwan e nella città vecchia.
.

This entry was posted in Notizie and tagged , , . Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *