Kifl Haris: i coloni rubano le olive

I coloni hanno attaccato il villaggio di Kifl Haris nella zona di Salfit ed hanno rubato il raccolto di olive, da quanto riferito da testimonianze locali. Molti, infatti, riportano che i coloni dell’insediamento illegale, Ariel, hanno attaccato gli abitanti del villaggio e hanno saccheggiato i loro uliveti.
Nel frattempo, i coloni, appoggiati dall’esercito israeliano, hanno distrutto le aree coltivate di Al-Baq’a, ad est della città di Hebron, come testimoniato dagli abitanti.I contadini palestinesi hanno denunciato un’ondata di attacchi da parte dei coloni sin dall’inizio della raccolta delle olive, ovvero all’inizio di ottobre.
Martedi’ i coloni hanno incendiato le terre coltivate del villaggio di Husan, nella zona sud di Betlemme, e venerdi’ si sono registrati incendi provocati dai coloni a Qalqiliya e Nablus, nel nord della West Bank.Martedi’ scorso, un gruppo israeliano, ha dichiarato che oltre il 90% delle indagini in corso per le violenze nei confronti dei Palestinesi da parte dei coloni, sono inutili. Le ricerche di Yesh Din sono parte di un dossier nel quale si evidenzia che i coloni posso proseguire questo tipo di attacchi indisturbati.

This entry was posted in Notizie, Raccolta olive and tagged , . Bookmark the permalink.

One Response to Kifl Haris: i coloni rubano le olive

  1. Pingback: Twitted by noblogs

Comments are closed.